Notizie su Crm e Call Contact Center in Italia - n. 138 - anno 6 - 10.12.2003 - Edizione Member CMMC
La documentazione per gli iscritti
"Il mercato, tra standard e certificazioni"
"Gli outsourcer in Europa", Mario Massone
"ECCCO, incontro a Madrid", Mario Massone
"Certificazione e Formazione, Carlo Galimberti

"Progetto Certificazione", Gianmario Re Sartò
"Attuare la legge Biagi", panel discussione:
Massimo Preti, Avvocato

Umberto Signorini, Antex

Gianfranco Testi, Ali
 
Gianpaolo Gualla, Assocallcenter
Albino della Camera, Softpeople

CMMC Manager 2003

Premi per chi si è distinto nel settore.

Innovazione
Giuseppe Pavone

Qualità dei servizi
Donato Marinelli
Risorse Umane
Marina Irace

Gestione Clienti
Simone De Rose

--- Outsorcer: Italia e Europa
- Confronti tra Paesi. Per i servizi di tipo "customer care" offerti da outsourcer di medie dimensioni viene effettuato un confronto sui valori economici (prezzi e margini).
- Costi Personale.

Si fa riferimento alla convenzione nel settore telemarketing in Spagna e si effettua un confronto con la situazione italiana.

Il documento spagnolo riservato
(51pagine)

- Mercato Italia.
Viene riportato l'andamento di prezzi e costi relativi agli outsourcer.


legge Occupazione, chiarimenti
Sul tema dell'occupazione nei call center continuano a pervenirci richieste di chiarimenti. Consultare "domande - risposte".
new Dall'incontro ECCCO
Tra i temi trattati a Madrid (26 novembre).
- Ingresso nuovi membri (Spagna, Portogallo, Belgio, Irlanda).
- Situazione formazione e riconoscimento della nostra professione nei vari Paesi 
- Benchmarking Performace (Gran Bretagna)
- Unione Europea: standardizzazione dei servizi e creazione di un diploma europeo
- Costi outsourcer (Spagna, Francia e Italia)
- Analisi tariffe praticate dagli operatori di telecomunicazioni nei vari paesi della UE
- Giornata nazionale (Call Center Day), analisi diversi eventi (Francia e Italia)
- Norme per limitare la delocalizzazione dei call center e per il telemarketing opt-in opt-out.

Delocalizzazione. Aviva (Gran Bretagna) ha trasferito in India 350 posizioni. Potrebbero essere 200mila i posti di lavoro persi nei prossimi cinque anni a causa dell' outsourcing verso i paesi asiatici.
To be on-line Copyright per CMMC www.club-cmmc.it - Via San Vittore 6 20123 Milano - tel: 0272021195 - info@club-cmmc.it