Notizie su Crm e Call Contact Center in Italia - n. 117 - anno 6 - 10.5.2003 - Edizione Member CMMC
Arrivederci a Parigi (leggere)

-
Viene inaugurata una sessione del sito web dedicata ai Responsabili che nei vari ambiti - pubblici e privati - hanno rapporti con gli outsourcer per redigere capitolati di gare, per selezionare le offerte migliori, per gestire i rapporti con i fornitori dei servizi. Leggere

Questa puntata viene dedicata a:
ET con Aldo Franco
"... ET 1300 Libra, “all in one” basato su piattaforma ET Media Server Telefonico, è il risultato di ricerca e progettazione in ambito computer telephony: utilizza un'architettura che abbina potenza e modularità di un PC all'affidabilità di un Acd..." Leggere intervista

--- Business Impact Analysis
Questo modello è impiegato da Vanguard e utilizzato durante il seminario
"Pianificazione e Valutazione dei Costi dell’Innovazione nei Contact Center" organizzato da Soiel Int. che si terrà il 28 e 29 maggio 2003 a Milano Hotel Executive. Per tutti gli iscritti a CMMC la quota di partecipazione al corso è ridotta a 900 euro.
Leggere il programma scaricare il pdf.

-- Norme su orario di lavoro
E’ entrato in vigore con effetto dal 29 aprile 2003, il decreto legislativo n. 66 dell’8 aprile 2003 che riorganizza l’orario di lavoro nel settore pubblico e privato. Leggere.
Si segnala il convegno CNEL "Il nuovo mercato del lavoro: flessibilità e opportunità per lavoratore e impresa" - Roma 15 maggio.
on the road
O CMMC visita Mediacall
Mediacall ha oltre 300 addetti e circa 200 postazioni. Nel 2002 ha fatturato 4.244.000 euro ed ha ottenuto la certificazione di qualità. Svolge attività diversificate: dal settore delle videocomunicazioni, con circa 1,8 milioni di chiamate/anno, a quello delle assicurazioni, gestendo il front-office o l’over-flow per la preventivazione del ramo auto. (Nella foto da sinistra a destra Monica Morigi responsabile call center, Roberto Rampini direttore generale e Sonia Frascaria responsabile qualità).
Approfondire la visita

formazione E' difficile fare previsioni.
Da uno studio pubblicato da Datamonitor nel 1999:
"Although the Italian Mezzogiorno has high unemployment and low wage demands, Datamonitor is not yet convinced that it will attract many call centres. Doing business in the south is not always straightforward, and the Italian population is grouped in the north. Government incentives to move business to the south has been ineffective in the past, with factories having been built but no-one to use them. These “cathedrals in the desert” may be a sign that Italian business is happy to remain in the north."

A proposito di IP Call Center. . . .
Datamonitor prevede che in Europa passeranno da 1.168 nel 2003 a 4.558 nel 2007. Il fatturato derivante dagli IP-ACD dovrebbe crescere da 23 milioni di Euro nel 2002 a 211 milioni nel 2007.
To be on-line Copyright per CMMC www.club-cmmc.it - Via San Vittore 6 20123 Milano - tel: 0272021195 - info@club-cmmc.it