Bots v/s App
Artificial Intelligence
Relazione "human"
Errori su Social
Report DimensionD
Servizi in Cloud
CRM oggi
Work at home
Clienti non numeri
Self Service e CX
Quale CX oggi?
CRM digital auto
Successione appalti
Formazione Social
Digital Experience
Settori di attività
Telemarketing B2B
Semplificare
CX contro silos
Osservatorio CX
Multichannel c.c.
Relazioni con banche
Standard SIP
KPI di successo
Cuffie e innovazione
Big Data e CC - 2013
Custom engagement
Banche esperience
Nuovo contactcenter
Manager Assistant
Performance Manage
Nuovo Marketing
Big Data e CC
Stipendio CRM
Next generation
Atteggiamento
Cambiamenti
M2M internet cose
Decalogo e.mail
SM e Servizio Clienti
Auguri significativi
ING Direct USA
Direttiva UE
Social Customer S
UCC Contact Center
Luca D'Ambrosio
Intelligence nella CE
Il caso GiffGaff
Cambio dei media
Social Media C C
Per ogni interazione
SM e Servizio Clienti
Manager paraocchi
Social M e Comunità
Esperienza e azioni
ConferenzaCustomEx
Committente parte4
Gestione Feedback
Committente parte3
Committente parte2
Committente parte1
Voce Cliente 2.0
Eccellenza servizio
Gestire Reclami
Cus.Experience-3
Pensieri 2011
Offshore
Staff Retention
Cus.Experience-2
Integrazione con SN
EsperienzaReput.ne
Cus.Expercience-1
Insegnare il SC
First Call Res.on
Oggi 2010
Indagini on-line
Team Chat
Web Customer S.
Troppi KPI?
Proroga 81/08
Motivazione
Dare e avere
Tele operatore
Gravi Errori
Fedeltà cliente
Evoluzione futura
Ricette relazione
Quale interazione
Sergio Abramo
Customer Service
Qualche riflessione
Esperienza
Misurare l'AHT?
Reinventare il CS
Manager Comunità
Benchmarking 2009
Rapporto Banche
Digital Signage
Test CC virtuale
Favole famose
Glossario Marketing
Saper vendere
Coerenza-Equilibrio
Aziende Aperte
Comunicazione09
Capo Community
Outbound in UK
Qualità voce IP
Attività Energia
Strategie BPO
Multicanale2009
Collaboration 2.0
Redazionali 08-09
Responsabilizzare
Contact Workspace
Business Mkt 2.0
Customer Sat
Sw as a Service
Contact Center 2.0
Schizofrenia
Gare di appalto
Valore del Cliente
Marketing Web 2.0
Prospect Relat. Mkt
Soddisfazione C
Customer Lifetime
Addetti soddisfatti
Cust. Retention
+ Qualità - Costi
Il caso Atesia
Cambiare business
AssistenteVirtuale
Ricerca Aspect
Parlo con l'acqua?
Da Il Sole 24 Ore
Apprendistato
N. Verde Banche
Elenchi telefonici
Ciclo vita e Crm
Vivere nei CC
Ottimizzare
Nuovo Garante
Per Committenti
LightHouse IFM
Soluzioni speech
Mercato Francia
Outsourcing Usa
Innovazione e CC
TLC 2004 in UE
Valore HelpDesk
Riunioni efficaci
Customer Service
Pensieri per 2004
Principi gestionali
e-government-03
Prezzi ricerche
"Total Access"
Aiuto ai clienti
Survey multilingue
Investire in GB
C.C. virtuali in rete
CMF-benchmark
Delega Lavoro
Famiglie on-line
Profilo Manager
Nuovi Help Desk
Agenda fine2002
Dis.legge Co.co.co.

URP: cambiamenti
Sla per competere
Telelavoro 2002
Forme Contrattuali
URP e Cittadini
Indagini Customer
Scritto a HelpDesk
Giocate: test Q.I.
Legge privacy 2002
Call Center e India
Assicurazioni
Internalizzare
Dialoghi curiosi
Relazione e Internet
Euro: info utili
Nuovi simboli
Cirm: Rapporto Crm
Libro Risorse Umane
Stupidaggini
La storia delle cuffie
Capacità Ascolto
Sondaggio atipici
Forum su Crm
E-mail e spamming
Formazione interinali
Il Crm di PWC
Valore opinioni
Consumi e Crm
Datamonitor 2000
Ricerca lavoro
Regole di training
Atipici flessibili
Rassegna libri
Cambio personale
Turnover
Italiani e P.U.
Integrazione IT
Portabilità tlc
Mercato francese
800 in Francia
Aziende e Clienti
Nuovi contatti
E-procurement
Cyberstore
Compagnieonline
Nuovo Marketing
Tariffe TAT
Banca virtuale
Suggerimenti
E-business
Fondi al telefono
Pillole antistress
Motivazioni
Cosourcing
Ambiente di lavoro
Attenzione Cliente
CRM in Italia
Formazione
Lavori atipici
Borsa e CallCenter
Verso l'e-business
E-commerce B2C
Benchmarking
Skill Agenti
Indici performance
Le misurazioni

L'industria di CT
Telefonini e CC
Satisfaction
Garante operativo
Call Center e 675
CRM
Circa la 675
Dagli UK
Knowledge Manager
Microsoft Vision
Infedeltà del cliente
Confronti Europa
Risorse e conflitto
Citazioni
Valore dei servizi
Privacy e TLC
Sicurezza on line
Riflessioni off-line
One to one, oggi
Schegge


  

Migliore, più economico, più veloce: cogliere tutte e tre le opzioni
I call centers possono offrire ai clienti un servizio migliore e più rapido, con addetti più preparati e più veloci, ai più bassi costi per gli azionisti, applicando i processi di eccellenza – secondo gli schemi del Six Sigma - per incrementare l’efficacia tradizionale delle pratiche di gestione.

Dennis Adsit

Anche senza aver frequentato l'intero programma della scuola di Six Sigma, i managers possono trarre benefici dall’applicare alcuni principi base.

Capire i risultati desiderati e capire come misurarli è il critico passo iniziale nel percorso del processo di eccellenza. Nello slang di Six Sigma chiamiamo questi obiettivi le Y o outputs.

Che cosa avete realmente risolto in concreto per i vostri clienti? A Intuit, noi abbiamo identificato due parametri che indicano come ci comportiamo al meglio con i clienti che ci contattano – la risoluzione al primo contatto e la soddisfazione del cliente rispetto al nostro operatore.

Il nostro obiettivo è di raggiungere i punteggi più alti in entrambi i parametri nella nostra survey annuale sugli addetti e di essere l’operatore preferito in ogni mercato in cui operiamo. Intuit concentra l’attenzione su tre aree chiave: diminuire il costo per minuto lavorato, il costo per contatto ed il costo per unità di software venduta.

Secondo, capire le variabili chiave che influenzano i vostri risultati desiderati. Queste sono chiamate le X.
Ad Intuit la prima X sono i volumi delle chiamate: ridurli o spostarli nel canale a più basso costo. La seconda X sono le risorse: rendere il personale e le tecnologie più produttive. La terza è il processo: fornire ai clienti risposte migliori e più rapide.


Terzo, “mappare” le vostre strategie di miglioramento sulle vostre X e sulle vostre Y. A volte la loro introduzione può essere affiancata dall’applicazione di tecniche consolidate di gestione, come l’assegnare una responsabilità completa, effettuare realmente verifiche, incrementare la qualità delle persone del team o incrementare la loro motivazione.

Infine, definito completamente il vostro processo di miglioramento, cercate di condividerlo con tutta l’organizzazione e renderlo definitivo. Uno degli elementi più potenti dell’approccio “Processo di eccellenza” è la capacità di creare cambiamenti e renderli definitivi. Molti managers si trovano nella situazione di chi fa la dieta e perde e guadagna gli stessi dieci chili in continuazione. L’organizzazione Six Sigma non solo fa una dieta rigida, ma la applica a tutto il resto dell’azienda.

Applicare i principi nell’attività
I principi del Six Sigma hanno permesso ad Intuit di incidere su una Y chiave (il risultato finale) – la risoluzione più rapida delle chiamate. Intuit ha esaminato cosa produce il successo degli attuali operatori con la miglior performance. L’analisi statistica di 125 operatori ha dato come risultato una lista di competenze ed attitudini comprovate che distinguono i migliori dagli altri. Per essere un “top performer”, l’operatore che fa parte di un team necessita di una combinazione di diverse competenze, incluse competenze tecniche, analitiche e di interazione con il cliente.

Molti call centers selezionano candidati con una delle capacità necessarie e tentano di insegnare loro le altre. Intuit ha sviluppato un sistema di tests multipli, un processo di assessment ed interviste per selezionare candidati con tutte le competenze necessarie per un successo immediato.

I candidati per un call center per prima cosa devono superare un test computerizzato sulle competenze ed attitudini di base. I candidati con i miglior punteggi affrontano una serie di simulazioni di situazioni reali, dove sono valutati in simulazioni di chiamate di clienti.

Soltanto i candidati con i punteggi più alti nelle simulazioni passano alla fase finale, le interviste dal vivo e la prova con un impegno lavorativo reale.

Questo processo a imbuto riduce il tempo necessario da parte dei managers poiché intervengono solo nell’intervista dei veri potenziali candidati. Noi oggi assumiamo l’80% di coloro che raggiungono la fase finale.

Con il nuovo processo di selezione e assunzione stimiamo di aver incrementato i risultati del nostro call center dal 5% al 10% sia in produttività sia in ritorno economico. Il turn over del personale di breve termine è stato ridotto del 25% in parecchie nostre unità di business, con molti meno addetti che lasciano per scarsa capacità. Inoltre i nuovi entrati vengono inseriti molto più rapidamente, raggiungendo il livello medio per la risoluzione durante la prima chiamata e per la soddisfazione del cliente in un tempo che è circa un terzo di coloro che venivano inseriti precedentemente.


Dr. Adsit, senior VP di Intuit

Better, Cheaper, Faster: Pick All Three
By applying process excellence - in the form of Six Sigma - to augment traditional sound management practices, call centers can deliver better and faster service to customers and a better and faster workforce, all at lower costs to shareholders
.
By Dennis Adsit, Ph.D.

Even absent full schooling in Six Sigma, managers can benefit from applying some of the basic principles.
Understanding desired outcomes and how to measure them is the critical initial step in the process of process excellence. In Six Sigma lingo, we call these objectives the Ys, or outputs.
What are you really solving for in terms of your customers? At Intuit, we identified two metrics that tell us how well we're doing with customers who contact us - first contact resolution and customer satisfaction with our agents.
Our goal is to receive the highest two ratings on our annual employee survey and to be the employer of choice in every market in which we have offices. Intuit focuses on three key areas: lowering the cost per minute, cost per contact and cost per unit of software sold.
Second, understand the key variables that influence your desired outcomes. These are called the Xs. At Intuit the first X is volume: reduce it or move it to a lower cost channel. The second is resources: make both our people and technology more productive. The third is process: provide better and faster answers to customers.
Third, map your improvement strategy to your Xs and Ys. Sometimes the fix can be accomplished by applying tried and true management techniques such as assigning ownership, measuring more effectively, increasing the quality of people on the team or increasing their motivation.
Finally, standardize your process improvements, share them across your organization and make them stick. One of the most powerful elements of the Process Excellence approach is the notion of making changes and making them stick. Many managers are like the proverbial dieter gaining and losing the same ten pounds over and over again. Six Sigma organizations not only make the diet stick, they roll it out to the rest of the company.

Putting the principles to works
Six Sigma principles enabled Intuit to deliver on a key Y (outcome) - quicker call resolution. Intuit examined what made the best current performers successful. Statistical analysis of 125 agents resulted in a list of skills and traits that distinguished our top performers from the others. To be a top performer, a team member needs a combination of several skills, including technical, analytical, and customer interaction skills.
Many call center operations will hire candidates with one of the necessary skills, and try to teach them the other ones. Intuit developed a multiple hurdle testing, assessment and interview process to find candidates with all of the skills necessary for immediate success.
Call center candidates first must pass a computerized test of basic skills and traits. High-scoring candidates move on to a series of live role-playing situations, where they are evaluated on simulated customer calls.
Only the highest scoring candidates from the role-playing exercise move on to the final hurdle, the live interviews and realistic job previews.
This funneling process saves managers' valuable time because they are now only interviewing the truly viable candidates. We're now hiring 80% of those who make it to the final stage.
The new hiring process achieved across-the-board increases of 5% to 10% in both productivity and revenue from our call center. Short-term turnover of call center employees has been reduced by 25% in some of our business units, with far fewer employees leaving due to skill deficiency. And our newly hired reps are getting up to speed much faster, reaching floor averages for first call resolution and customer satisfaction levels in about one-third the time it took before we instituted this process.

- Dr. Adsit is senior VP at Intuit. He can be reached at Dennis_Adsit@intuit.com.