CX, front e back-end
Scenari CX e Social
Innovazione e rischi
Operatori SuperEroi
Detrattori - Promotori
CustomerEngagement
Nuovo Servizio Clienti
Banche e social
Integrazione social
Creare Clienti Fan
Parole di Esperienza
Ieri Oggi Domani
CX e collaboratori
Comuni - ContactC
Bots v/s App
Artificial Intelligence
Relazione "human"
Errori su Social
Report DimensionD
Servizi in Cloud
CRM oggi
Work at home
Clienti non numeri
Self Service e CX
Quale CX oggi?
CRM digital auto
Successione appalti
Formazione Social
Digital Experience
Settori di attività
Telemarketing B2B
Semplificare
CX contro silos
Osservatorio CX
Multichannel c.c.
Relazioni con banche
Standard SIP
KPI di successo
Cuffie e innovazione
Big Data e CC - 2013
Custom engagement
Banche esperience
Nuovo contactcenter
Manager Assistant
Performance Manage
Nuovo Marketing
Big Data e CC
Stipendio CRM
Next generation
Atteggiamento
Cambiamenti
M2M internet cose
Decalogo e.mail
SM e Servizio Clienti
Auguri significativi
ING Direct USA
Direttiva UE
Social Customer S
UCC Contact Center
Luca D'Ambrosio
Intelligence nella CE
Il caso GiffGaff
Cambio dei media
Social Media C C
Per ogni interazione
SM e Servizio Clienti
Manager paraocchi
Social M e Comunità
Esperienza e azioni
ConferenzaCustomEx
Committente parte4
Gestione Feedback
Committente parte3
Committente parte2
Committente parte1
Voce Cliente 2.0
Eccellenza servizio
Gestire Reclami
Cus.Experience-3
Pensieri 2011
Offshore
Staff Retention
Cus.Experience-2
Integrazione con SN
EsperienzaReput.ne
Cus.Expercience-1
Insegnare il SC
First Call Res.on
Oggi 2010
Indagini on-line
Team Chat
Web Customer S.
Troppi KPI?
Proroga 81/08
Motivazione
Dare e avere
Tele operatore
Gravi Errori
Fedeltà cliente
Evoluzione futura
Ricette relazione
Quale interazione
Sergio Abramo
Customer Service
Qualche riflessione
Esperienza
Misurare l'AHT?
Reinventare il CS
Manager Comunità
Benchmarking 2009
Rapporto Banche
Digital Signage
Test CC virtuale
Favole famose
Glossario Marketing
Saper vendere
Coerenza-Equilibrio
Aziende Aperte
Comunicazione09
Capo Community
Outbound in UK
Qualità voce IP
Attività Energia
Strategie BPO
Multicanale2009
Collaboration 2.0
Redazionali 08-09
Responsabilizzare
Contact Workspace
Business Mkt 2.0
Customer Sat
Sw as a Service
Contact Center 2.0
Schizofrenia
Gare di appalto
Valore del Cliente
Marketing Web 2.0
Prospect Relat. Mkt
Soddisfazione C
Customer Lifetime
Addetti soddisfatti
Cust. Retention
+ Qualità - Costi
Il caso Atesia
Cambiare business
AssistenteVirtuale
Ricerca Aspect
Parlo con l'acqua?
Da Il Sole 24 Ore
Apprendistato
N. Verde Banche
Elenchi telefonici
Ciclo vita e Crm
Vivere nei CC
Ottimizzare
Nuovo Garante
Per Committenti
LightHouse IFM
Soluzioni speech
Mercato Francia
Outsourcing Usa
Innovazione e CC
TLC 2004 in UE
Valore HelpDesk
Riunioni efficaci
Customer Service
Pensieri per 2004
Principi gestionali
e-government-03
Prezzi ricerche
"Total Access"
Aiuto ai clienti
Survey multilingue
Investire in GB
C.C. virtuali in rete
CMF-benchmark
Delega Lavoro
Famiglie on-line
Profilo Manager
Nuovi Help Desk
Agenda fine2002
Dis.legge Co.co.co.

URP: cambiamenti
Sla per competere
Telelavoro 2002
Forme Contrattuali
URP e Cittadini
Indagini Customer
Scritto a HelpDesk
Giocate: test Q.I.
Legge privacy 2002
Call Center e India
Assicurazioni
Internalizzare
Dialoghi curiosi
Relazione e Internet
Euro: info utili
Nuovi simboli
Cirm: Rapporto Crm
Libro Risorse Umane
Stupidaggini
La storia delle cuffie
Capacità Ascolto
Sondaggio atipici
Forum su Crm
E-mail e spamming
Formazione interinali
Il Crm di PWC
Valore opinioni
Consumi e Crm
Datamonitor 2000
Ricerca lavoro
Regole di training
Atipici flessibili
Rassegna libri
Cambio personale
Turnover
Italiani e P.U.
Integrazione IT
Portabilità tlc
Mercato francese
800 in Francia
Aziende e Clienti
Nuovi contatti
E-procurement
Cyberstore
Compagnieonline
Nuovo Marketing
Tariffe TAT
Banca virtuale
Suggerimenti
E-business
Fondi al telefono
Pillole antistress
Motivazioni
Cosourcing
Ambiente di lavoro
Attenzione Cliente
CRM in Italia
Formazione
Lavori atipici
Borsa e CallCenter
Verso l'e-business
E-commerce B2C
Benchmarking
Skill Agenti
Indici performance
Le misurazioni

L'industria di CT
Telefonini e CC
Satisfaction
Garante operativo
Call Center e 675
CRM
Circa la 675
Dagli UK
Knowledge Manager
Microsoft Vision
Infedeltà del cliente
Confronti Europa
Risorse e conflitto
Citazioni
Valore dei servizi
Privacy e TLC
Sicurezza on line
Riflessioni off-line
One to one, oggi
Schegge


  

Pensieri del 2011 - di Mario Massone

1) Qualche breve commento di inizio anno 2011.


Negli auguri natalizi di quest’anno ho colto più del solito la presenza della chiusura “A presto”.
E si è trattato quasi sempre di persone che non vedo da tempo. Forse è semplicemente un augurio, ma penso che sia anche dovuto al fatto che io sono cocciuto e resto sul pezzo da tempo e perciò ogni tanto ritrovo compagni di avventura. Bentornati!
Ho sentito: ”abbiamo una ferrari ma rischiamo di usarla come una cinquecento”.
Strano a dirsi, ma in un momento in cui ci si lamenta che le aziende non innovano e non investono, capita di scoprire che, invece, dove si è innovato le capacità delle nuove tecnologie rischiamo di essere sottoutilizzate. Applichiamole!
Controllo.
Ho riscontrato che “controllare” è una affermazione che viene ancora impiegata, spesso quanto ci si lamenta che non è possibile applicarla ai collaboratori. Allora mi chiedo quale tipo di clima aziendale si viva in queste organizzazioni e quali importanti evoluzioni queste stesse realtà debbano ancora concretizzare per poter gestire un ambiente realmente collaborativo. Coraggio!
Motivazione
E' stato uno degli argomenti più apprezzati dai responsabili che hanno partecipato ai nostri incontri di sensibilizzazione. Se poi tali suggerimenti hanno stimolato la nascita di nuovi progetti e se già nel breve questi hanno dato risultati concreti ancor meglio. Questo è l’aspetto più gratificante per noi. Grazie!
L’Italia non attrae investimenti.
I motivi sono molti e noti: bassa crescita del PIL, alta burocrazia, scarsa innovazione nell’impiego delle nuove tecnologie, ecc…Certo i nostri ritardi sono gravi, ma ciò non toglie che, partendo da posizioni di retroguardia, si possano fare passi in avanti significativi. Muoviamoci!

Per gli outsourcer la situazione di bilancio è pesante.
Non è la prima volta che le imprese di questo “giovane” settore si trovano in difficoltà, ma certo è che se oggi le migliori e le più organizzate puntano al pareggio, tutte le altre.... La fragilità del settore è conosciuta: con alcune commesse (escluse le sovvenzioni) si riescono a malapena a coprire i costi di gestione del personale. E questa situazione si riflette anche sui committenti!
Addio alla vecchia fabbrica.
Forse è giunto veramente il momento di rottura con la visione quantitativa del costo contatto (il più basso possibile). Le aziende intendono dare evidenza del valore del Servizio Clienti fornito attraverso organizzazioni realmente professionali on-line, con servizi sia nella modalità voice che web. Occorre essere bravi a collocare il "nuovo prodotto" Servizio Clienti in una logica di mercato in cui esso diventa vera leva strategica. Avanti così!


2) Qualche considerazione prima delle vacanze di agosto 2011

Oggi oltre il 55% delle case ha accesso a Internet e sono oltre 25 milioni gli utilizzatori della rete. Sono circa 20 milioni gli utenti Facebook in Italia e 20 milioni gli smartphone, 1°posto in Europa.
Intanto nel settore della relazione con il cliente si rilevano segnali contrastanti.
Dal 2008 ad oggi in Italia si é registrato un significativo calo degli addetti nei front end in-house e in outsourcing. Sono vari i motivi di questa riduzione del personale.
La crisi economica ha avuto effetti sia sulle attività del post vendita che sull’outbound.
Si è verificata una diminuzione dei contatti gestiti dai contact center, in particolare il tradizionale traffico da Numero Verde. Inoltre va considerato il crescente ricorso a forme di servizi in self service, sia vocale che attraverso web.
Di fronte ad una contrazione dei volumi tradizionali si registra un miglioramento nella qualità del contatto gestito. Si riscontra una riduzione delle richiamate, con aumento della soluzione al primo contatto. In vari settori gli indici di soddisfazione del cliente sono in crescita. Nelle PU l’ultima classifica pubblicata dall'Autorità per l'energia evidenzia che un terzo delle società ha un punteggio CSI più alto rispetto a quello di sei mesi prima.
Per il Telemarketing la legislazione italiana è cambiata: viene scelto il modello opt-out (il consumatore segnala il suo dissenso a ricevere comunicazioni) e si introduce il registro delle opposizioni. Tuttavia per le aziende aumentano i costi per le iscrizioni e per le nuove modalità di gestione (es. validità della pulizia della lista pari a soli 15 gg).
Per concludere, la vera sfida dei prossimi anni consiste nella capacità del settore di fare innovazione, intercettando le nuove forme di relazione, sempre più impiegate da clienti e cittadini. Ci sono ancora aree di miglioramento e opportunità, ma queste saranno raccolte solo da alcune aziende, che sapranno sfruttare meglio la filiera e le partnership di settore


 

 

 

Siete interessati a questi argomenti? Scriveteci