novitàmenu

barra



Bots v/s App
Artificial Intelligence
Relazione "human"
Errori su Social
Report DimensionD
Servizi in Cloud
CRM oggi
Work at home
Clienti non numeri
Self Service e CX
Quale CX oggi?
CRM digital auto
Successione appalti
Formazione Social
Digital Experience
Settori di attività
Telemarketing B2B
Semplificare
CX contro silos
Osservatorio CX
Multichannel c.c.
Relazioni con banche
Standard SIP
KPI di successo
Cuffie e innovazione
Big Data e CC - 2013
Custom engagement
Banche esperience
Nuovo contactcenter
Manager Assistant
Performance Manage
Nuovo Marketing
Big Data e CC
Stipendio CRM
Next generation
Atteggiamento
Cambiamenti
M2M internet cose
Decalogo e.mail
SM e Servizio Clienti
Auguri significativi
ING Direct USA
Direttiva UE
Social Customer S
UCC Contact Center
Luca D'Ambrosio
Intelligence nella CE
Il caso GiffGaff
Cambio dei media
Social Media C C
Per ogni interazione
SM e Servizio Clienti
Manager paraocchi
Social M e Comunità
Esperienza e azioni
ConferenzaCustomEx
Committente parte4
Gestione Feedback
Committente parte3
Committente parte2
Committente parte1
Voce Cliente 2.0
Eccellenza servizio
Gestire Reclami
Cus.Experience-3
Pensieri 2011
Offshore
Staff Retention
Cus.Experience-2
Integrazione con SN
EsperienzaReput.ne
Cus.Expercience-1
Insegnare il SC
First Call Res.on
Oggi 2010
Indagini on-line
Team Chat
Web Customer S.
Troppi KPI?
Proroga 81/08
Motivazione
Dare e avere
Tele operatore
Gravi Errori
Fedeltà cliente
Evoluzione futura
Ricette relazione
Quale interazione
Sergio Abramo
Customer Service
Qualche riflessione
Esperienza
Misurare l'AHT?
Reinventare il CS
Manager Comunità
Benchmarking 2009
Rapporto Banche
Digital Signage
Test CC virtuale
Favole famose
Glossario Marketing
Saper vendere
Coerenza-Equilibrio
Aziende Aperte
Comunicazione09
Capo Community
Outbound in UK
Qualità voce IP
Attività Energia
Strategie BPO
Multicanale2009
Collaboration 2.0
Redazionali 08-09
Responsabilizzare
Contact Workspace
Business Mkt 2.0
Customer Sat
Sw as a Service
Contact Center 2.0
Schizofrenia
Gare di appalto
Valore del Cliente
Marketing Web 2.0
Prospect Relat. Mkt
Soddisfazione C
Customer Lifetime
Addetti soddisfatti
Cust. Retention
+ Qualità - Costi
Il caso Atesia
Cambiare business
AssistenteVirtuale
Ricerca Aspect
Parlo con l'acqua?
Da Il Sole 24 Ore
Apprendistato
N. Verde Banche
Elenchi telefonici
Ciclo vita e Crm
Vivere nei CC
Ottimizzare
Nuovo Garante
Per Committenti
LightHouse IFM
Soluzioni speech
Mercato Francia
Outsourcing Usa
Innovazione e CC
TLC 2004 in UE
Valore HelpDesk
Riunioni efficaci
Customer Service
Pensieri per 2004
Principi gestionali
e-government-03
Prezzi ricerche
"Total Access"
Aiuto ai clienti
Survey multilingue
Investire in GB
C.C. virtuali in rete
CMF-benchmark
Delega Lavoro
Famiglie on-line
Profilo Manager
Nuovi Help Desk
Agenda fine2002
Dis.legge Co.co.co.

URP: cambiamenti
Sla per competere
Telelavoro 2002
Forme Contrattuali
URP e Cittadini
Indagini Customer
Scritto a HelpDesk
Giocate: test Q.I.
Legge privacy 2002
Call Center e India
Assicurazioni
Internalizzare
Dialoghi curiosi
Relazione e Internet
Euro: info utili
Nuovi simboli
Cirm: Rapporto Crm
Libro Risorse Umane
Stupidaggini
La storia delle cuffie
Capacità Ascolto
Sondaggio atipici
Forum su Crm
E-mail e spamming
Formazione interinali
Il Crm di PWC
Valore opinioni
Consumi e Crm
Datamonitor 2000
Ricerca lavoro
Regole di training
Atipici flessibili
Rassegna libri
Cambio personale
Turnover
Italiani e P.U.
Integrazione IT
Portabilità tlc
Mercato francese
800 in Francia
Aziende e Clienti
Nuovi contatti
E-procurement
Cyberstore
Compagnieonline
Nuovo Marketing
Tariffe TAT
Banca virtuale
Suggerimenti
E-business
Fondi al telefono
Pillole antistress
Motivazioni
Cosourcing
Ambiente di lavoro
Attenzione Cliente
CRM in Italia
Formazione
Lavori atipici
Borsa e CallCenter
Verso l'e-business
E-commerce B2C
Benchmarking
Skill Agenti
Indici performance
Le misurazioni

L'industria di CT
Telefonini e CC
Satisfaction
Garante operativo
Call Center e 675
CRM
Circa la 675
Dagli UK
Knowledge Manager
Microsoft Vision
Infedeltà del cliente
Confronti Europa
Risorse e conflitto
Citazioni
Valore dei servizi
Privacy e TLC
Sicurezza on line
Riflessioni off-line
One to one, oggi
Schegge

  

Storia delle cuffie telefoniche

Contributo di Dario Roncelli - GN Netcom Italia

La cuffia telefonica nasce come primaria esigenza per i primi operatori telefonici poichè, quando esistevano ancora i centralini manuali, gli operatori dovevano connettere fisicamente i due utenti collegando i cavi corrispondenti.

Per effettuare questa operazione velocemente era necessario utilizzare entrambe le mani e contemporaneamente parlare con l'utente al telefono. Da questo nasce l'esigenza di liberare le mani dalla cornetta, pur dando all'operatore la possibilità di ascoltare e parlare al telefono.

primi operatori telefoniciCome si vede da queste fotografie, i primi modelli di cuffie erano a dir poco esilaranti e, soprattutto, non confacenti alle reali necessità di un operatore telefonico - si può infatti notare nella fotografia accanto la confortevole impugnatura che serviva a tenere la cuffia in posizione - senza considerare la notevole dimensione sia dei ricevitori sia del microfono!prime cuffie telefoniche


 

 

 

 

 

cuffia telefonica

Un clamoroso esempio della pionieristica situazione lavorativa dei primi operatori telefonici è dato dalle due foto sopra riprodotte, in particolare quella di destra: le attrezzature erano così ingombranti e pesanti che fu inventato un ingegnoso metodo per evitare di appesantire troppo le braccia delle operatrici
… semplicemente caricando tutto il peso sulle spalle!

prime operatrici telefoniche… ovviamente il tempo e la tecnologia migliorano i prodotti ed ammettiamo tranquillamente che anche nel campo delle cuffie sono stati fatti in pochi anni passi da gigante: archetto per tenere la cuffia in testa ed un elegante collarino per appoggiare il microfono fanno la loro comparsa

Consideriamo un lato positivo di questa attrezzatura: le operatrici non dovevano necessariamente abbellire la propria immagine con costose collane da portare sul lavoro, infatti l'azienda provvedeva a questa necessità con il collarino riportato in fotografia!

Chiaramente questi erano i primi tentativi di miglioramento di un oggetto che veniva unicamente utilizzato per scopi professionali.

Nel corso degli anni la cuffia ha subito un notevole sviluppo soprattutto nel concetto, in quanto il suo utilizzo si è spostato anche in ambienti diversi dal semplice centralino telefonico.

cuffiaOggi la cuffia non viene utilizzata solo da operatori telefonici, ma da tutte quelle persone che passano almeno 2-3 ore al giorno al telefono.

Con l'aumento della richiesta, è stato anche possibile produrre le cuffie telefoniche in grossi stabilimenti, in modo da ottenere elevate quantità, migliorando la tecnologia e riducendo i costi (ad esempio, la linea di produzione Europea di GN Netcom è in grado di immettere sul mercato fino a 100.000 pezzi al mese).

cuffia wirelessCome è facile immaginare negli ultimi 40 anni di sviluppo tecnologico anche nel campo telefonico, la cuffia ha risentito di novità tecnologiche che hanno apportato notevoli benefici sui prodotti in commercio.

La miniaturizzazione dei componenti elettronici e l'utilizzo di materiali innovativi e leggerissimi, ma contemporaneamente molto robusti, hanno portato ad un prodotto estremamente tecnologico, sicuramente al passo con i tempi.

La leggerezza delle nuove cuffie ha inoltre contribuito a far conoscere il prodotto anche in ambienti diversi dai centralini telefonici oppure dai call center, ambienti per cui sono state create le prime cuffie telefoniche.

Oggigiorno oltre alle classiche e ben note cuffie con cavo, esistono anche prodotti cordless (le ultime versioni utilizzano anche la tecnologia radio ad alta frequenza BlueTooth) in grado di rendere l'utilizzatore totalmente indipendente dal telefono o dalla propria scrivania, garantendo un raggio di azione anche fino a 150 metri.

  

fine