CX, front e back-end
Scenari CX e Social
Innovazione e rischi
Operatori SuperEroi
Detrattori - Promotori
CustomerEngagement
Nuovo Servizio Clienti
Banche e social
Integrazione social
Creare Clienti Fan
Parole di Esperienza
Ieri Oggi Domani
CX e collaboratori
Comuni - ContactC
Bots v/s App
Artificial Intelligence
Relazione "human"
Errori su Social
Report DimensionD
Servizi in Cloud
CRM oggi
Work at home
Clienti non numeri
Self Service e CX
Quale CX oggi?
CRM digital auto
Successione appalti
Formazione Social
Digital Experience
Settori di attività
Telemarketing B2B
Semplificare
CX contro silos
Osservatorio CX
Multichannel c.c.
Relazioni con banche
Standard SIP
KPI di successo
Cuffie e innovazione
Big Data e CC - 2013
Custom engagement
Banche esperience
Nuovo contactcenter
Manager Assistant
Performance Manage
Nuovo Marketing
Big Data e CC
Stipendio CRM
Next generation
Atteggiamento
Cambiamenti
M2M internet cose
Decalogo e.mail
SM e Servizio Clienti
Auguri significativi
ING Direct USA
Direttiva UE
Social Customer S
UCC Contact Center
Luca D'Ambrosio
Intelligence nella CE
Il caso GiffGaff
Cambio dei media
Social Media C C
Per ogni interazione
SM e Servizio Clienti
Manager paraocchi
Social M e Comunità
Esperienza e azioni
ConferenzaCustomEx
Committente parte4
Gestione Feedback
Committente parte3
Committente parte2
Committente parte1
Voce Cliente 2.0
Eccellenza servizio
Gestire Reclami
Cus.Experience-3
Pensieri 2011
Offshore
Staff Retention
Cus.Experience-2
Integrazione con SN
EsperienzaReput.ne
Cus.Expercience-1
Insegnare il SC
First Call Res.on
Oggi 2010
Indagini on-line
Team Chat
Web Customer S.
Troppi KPI?
Proroga 81/08
Motivazione
Dare e avere
Tele operatore
Gravi Errori
Fedeltà cliente
Evoluzione futura
Ricette relazione
Quale interazione
Sergio Abramo
Customer Service
Qualche riflessione
Esperienza
Misurare l'AHT?
Reinventare il CS
Manager Comunità
Benchmarking 2009
Rapporto Banche
Digital Signage
Test CC virtuale
Favole famose
Glossario Marketing
Saper vendere
Coerenza-Equilibrio
Aziende Aperte
Comunicazione09
Capo Community
Outbound in UK
Qualità voce IP
Attività Energia
Strategie BPO
Multicanale2009
Collaboration 2.0
Redazionali 08-09
Responsabilizzare
Contact Workspace
Business Mkt 2.0
Customer Sat
Sw as a Service
Contact Center 2.0
Schizofrenia
Gare di appalto
Valore del Cliente
Marketing Web 2.0
Prospect Relat. Mkt
Soddisfazione C
Customer Lifetime
Addetti soddisfatti
Cust. Retention
+ Qualità - Costi
Il caso Atesia
Cambiare business
AssistenteVirtuale
Ricerca Aspect
Parlo con l'acqua?
Da Il Sole 24 Ore
Apprendistato
N. Verde Banche
Elenchi telefonici
Ciclo vita e Crm
Vivere nei CC
Ottimizzare
Nuovo Garante
Per Committenti
LightHouse IFM
Soluzioni speech
Mercato Francia
Outsourcing Usa
Innovazione e CC
TLC 2004 in UE
Valore HelpDesk
Riunioni efficaci
Customer Service
Pensieri per 2004
Principi gestionali
e-government-03
Prezzi ricerche
"Total Access"
Aiuto ai clienti
Survey multilingue
Investire in GB
C.C. virtuali in rete
CMF-benchmark
Delega Lavoro
Famiglie on-line
Profilo Manager
Nuovi Help Desk
Agenda fine2002
Dis.legge Co.co.co.

URP: cambiamenti
Sla per competere
Telelavoro 2002
Forme Contrattuali
URP e Cittadini
Indagini Customer
Scritto a HelpDesk
Giocate: test Q.I.
Legge privacy 2002
Call Center e India
Assicurazioni
Internalizzare
Dialoghi curiosi
Relazione e Internet
Euro: info utili
Nuovi simboli
Cirm: Rapporto Crm
Libro Risorse Umane
Stupidaggini
La storia delle cuffie
Capacità Ascolto
Sondaggio atipici
Forum su Crm
E-mail e spamming
Formazione interinali
Il Crm di PWC
Valore opinioni
Consumi e Crm
Datamonitor 2000
Ricerca lavoro
Regole di training
Atipici flessibili
Rassegna libri
Cambio personale
Turnover
Italiani e P.U.
Integrazione IT
Portabilità tlc
Mercato francese
800 in Francia
Aziende e Clienti
Nuovi contatti
E-procurement
Cyberstore
Compagnieonline
Nuovo Marketing
Tariffe TAT
Banca virtuale
Suggerimenti
E-business
Fondi al telefono
Pillole antistress
Motivazioni
Cosourcing
Ambiente di lavoro
Attenzione Cliente
CRM in Italia
Formazione
Lavori atipici
Borsa e CallCenter
Verso l'e-business
E-commerce B2C
Benchmarking
Skill Agenti
Indici performance
Le misurazioni

L'industria di CT
Telefonini e CC
Satisfaction
Garante operativo
Call Center e 675
CRM
Circa la 675
Dagli UK
Knowledge Manager
Microsoft Vision
Infedeltà del cliente
Confronti Europa
Risorse e conflitto
Citazioni
Valore dei servizi
Privacy e TLC
Sicurezza on line
Riflessioni off-line
One to one, oggi
Schegge


  

Il 22 marzo 2006, in occasione del centenario dell'Acquedotto Pugliese, é stato presentato il libro
“Pronto, parlo con l’acqua?”

Convegno

Presentazione del libro “Pronto, parlo con l’acqua?”.

8 Marzo 2000, nasce il Call Center dell’Acquedotto Pugliese, uno dei primi Call
Center di aziende di servizi del Sud Italia.
L’8 Marzo, in coincidenza con la festa della
donna, tra i giorni più indicativi per iniziare una nuova storia! Una storia di persone,
di ragazze e ragazzi, che quel giorno iniziano un percorso difficile e gratificante al
tempo stesso, accettano una nuova sfida, una delle tante della nostra vita, la sfida di avviare un nuovo servizio con tanta buona volontà, tanta emozione, tanta paura, ma con la consapevolezza di partecipare a un progetto comune di crescita in una
Azienda in continua evoluzione.
In quel periodo l’ex Ente Autonomo Acquedotto Pugliese si trasforma in una Società per Azioni, con i tanti ed enormi problemi che tutto ciò comporta, e l’introduzione di un Call Center appare a molti una sfida davvero prematura, ma il nuovo modello aziendale non può prescindere anche da tale evoluzione e così fra notti insonni e
giornate di lavoro interminabili, parte questa avventura.
Il Call Center nasce con personale interno, per scelta, per essere sempre protagonisti del rapporto con i cittadini, per essere in prima persona ad affrontare le enormi difficoltà iniziali, per crescere insieme a tutta l’azienda. E così si avvia una prima complessa selezione interna, da cui vengono scelti i primi otto operatori, ed allora, via con formazione a tutto spiano, un nuovo ambiente di lavoro, nuovi computer, nuovi sistemi, nuove persone, un nuovo servizio. Tutti sono finalmente pronti a sostenere con impegno e fiducia, ma anche con tanta tantissima emozione, il nuovo corso…


8 Marzo 2000, “Driin, driin..” il primo squillo, come un primo vagito
“Buongiorno sono Antonella, in cosa posso aiutarla?”
“Pronto, parlo con l’Acqua?”
E dopo quella prima telefonata, altre 100, 1.000, 100.000 sino alle oltre 700.000 di
questi primi anni di storia. Intanto aumenta anche la famiglia del numero verde,
divenuto intanto un Contact Center, che, fornisce sempre più servizi ai cittadini,
crescendo sino a 20 componenti che, da allora, nel continuo confronto con l’utente,
hanno maturato professionalità, condividendo giorno per giorno i problemi,
impegnandosi nelle risoluzioni e lavorando costantemente al miglioramento del
servizio, con sempre nuovi obiettivi di evoluzione, in un crescendo di questo filo
diretto. Una crescita non solo professionale, ma soprattutto umana, di responsabilità, di sensibilità, perché in fondo, da qualunque parte si guardi, aldiquà o aldilà del telefono, prima di tutto, ci sono due persone che si parlano… e si “incontrano”.
Tante telefonate, molte simili, ma mai uguali… Tante storie…La voglia di fornire un
servizio ai nostri concittadini, sempre efficiente, sempre rapido… ma non sempre è
così, non sempre ci si riesce, pur mettendocela sempre tutta… ed allora le proteste,
le lamentele, ma noi sempre lì, imperterriti, a ripetere all’infinito, sempre cercando di
sorridere e soprattutto di ascoltare
“Buongiorno, sono Enrico, in cosa posso aiutarla?”

E poi un libro che raccoglie frammenti di questa storia, nato dalla nostra voglia di
sorridere e sdrammatizzare i tanti problemi che dobbiamo affrontare, alcuni
insignificanti, ma altri tremendamente seri, come quando manca l’acqua.
Questo libro serve anche a questo, a sensibilizzare i nostri concittadini sul problema acqua nel mondo, che è un problema spaventosamente serio.
E’ rivolto a tutti coloro che ci chiamano quando, per loro fortuna solo momentaneamente, viene a mancare un bene così prezioso e si rendono conto di quanto sia difficile sopravvivere senza.
Serve a ricordare loro che, in tante parti del mondo, vi sono degli esseri umani che
non hanno acqua, non possono lavarsi con acqua pulita, non hanno servizi igienici,
non hanno acqua potabile da bere, non hanno acqua per cucinare e forse non hanno neanche il cibo, e certamente non hanno un telefono per chiamare e protestare perché a loro l’acqua manca, non per qualche ora, ma probabilmente per tutta la vita.
Questo libro è dedicato a coloro che non hanno un facile accesso all’acqua, ed è
scritto per loro; a loro andrà tutto quello che raccoglieremo, da chi vorrà aiutarci e
comprerà questo libro. E’ stato scritto usando i nostri colloqui con gli utenti,
estrapolando simpaticamente i dialoghi intercorsi, con ironia e senza malizia; scritto,
lo ribadiamo, senza alcuna volontà di suscitare risentimento, né di offendere la
sensibilità di nessuno.
La fantasia e spregiudicatezza di alcuni dialoghi sono solo un esempio di umanità e
spontaneità dei nostri concittadini e delle nostre immancabili gaffes.

Responsabile Commerciale Acquedotto Pugliese Donato Marinelli

Il libro è distribuito dall'editore presso le librerie ed è presentato anche
su Internet sul sito web dello stesso.