Datacontact Smart
Offerta BPO 2017

LiveHelp

Awards UE 2016
Ennova agent 2.0
Phonetica a Forlì
Workshop Assist

Utility Day 2015
Datacontact Bike
Assist Academy
Rischio social
Trascom LeonarDo
Presentazioni 2015
CallCenterNet
Call Business

Iniziative 2014
Getaline - BonPrix

Call & Call Casarano
Abramo Family Day
DHL Open Day
Datacontact 2014
WeLikeCRM
Chorally
Aziende Member

Outsourcer Member
XEROX
RBS
Randstad Awards
Servizio Clienti TIM
Datacontact X
QVC Italia


Casi 2009-2011
Cariparma
Enel Energia
Che Banca!
Giornali aziendali
Relazioni 2006-2008

Fiat G. Automobiles
Mastercom
Call World
Arca Inlinea
Banca Reale
Gruppo MPS

Raccolta CaseStudy
CASE STUDY 2006
Convention 2006

Pubblica Amm.ne
Transcom CMS
Wolters Kluwer

Elliot

S.IN.T.

VISITE CMMC 2005
Abramo CC

Datacontact

CASE STUDY 2005
TSF
Atesia
Posteitaliane
3g
BMW
Metasistemi
Comune di Roma
Acquedotto Pugliese
3 Mobile Video Co.
Transcom Aquila
Acea Roma
Finconsumo B.
Call & Call
DHL
CONSIP
Mediaservice
B2win

CASE STUDY 2004
DeS
Rasbank
Comdata
INPS
Cims
Sepa
Answers
Banco PVN
In-Action
Telic-Datel

IN ITALY:
Sykes Italy
Transcom - Lecce

ALTRI CASE STUDY
Advert
Alter Ego
Banca Primavera
B. Antonveneta
DeAgostini
Contact Centre
Inter Partner Ass.
Finanza&Futuro
Opera Netcenter
Mediacall
AEM Service
SSB
Unipol Sertel
Csi Piemonte
InTouch
Waycall Assistance
Contacta
BTicino
Bon Prix
Secondamano
Project Automation
Monte Paschi Siena
Viking Office P.
Intesa SpA Siena
Quercia Software
Pronto Assistance S.
Com.net
We@service
PhonEtica
Oliweb
Datacontact
Omniatel

Osservatorio siti
Assicurazioni on-line
Network Acroservizi
Ricerca Eurisko
Visita a Palermo
Banche on-line
"Amici" CmmC
Grand Prix 2001
Callcenter e isole
Apre Atento Italia
Caso Kalliope
Caso Telesurvey
Caso Dun&Bradstreet
Caso Acroservizi
Caso Fiditalia
Caso Sisal
Caso Amì
Caso Targa Services
Caso Omnitel
Caso Wind
Caso Banca Intesa
New cases
Case History

Presentazioni MM

Dossier Banche
Premesse tecnologiche

Premesse di marketing
Premesse organizzative
   Transcom presenta LeonarDo 2.0.14

L'innovazione parte dall'Italia. Presentato il nuovo centro di ricerca realizzato in collaborazione con l'Università dell'Aquila

Transcom ha presentato il progetto di ricerca denominato LeonarDo 2.0.14, che ha ottenuto il sostegno del Ministero dello Sviluppo Economico, e si articolerà nell'arco dei prossimi tre anni ed è finalizzato a sviluppare nuove soluzioni tecnologiche con l'obiettivo di migliorare i servizi erogati dai contact center rivolti ai consumatori e ai cittadini.

Il centro di ricerca, che ha sede negli uffici di Transcom dell'Aquila, attualmente occupa già una decina di ricercatori e nel corso dei prossimi tre anni prevede l'impiego e il coinvolgimento nel progetto di circa 40 persone ad alta qualificazione professionale.

I cambiamenti tecnologici impongono nuovi modi di relazione fra aziende e clienti. Le connessioni in rete e la diffusione sempre più capillare di strumenti mobili di comunicazione (smartphone, tablet, notebook etc.) stanno modificando profondamente non solo le modalità di acquisizione delle informazioni, ma anche i processi di relazione tra le persone, quelli tra i clienti e le imprese e quelli tra i cittadini e le istituzioni.
In questa prospettiva il centro Transcom dell'Aquila indirizzerà le sue ricerche per identificare nuove metodologie in modalità "Social & Digital" attraverso strumenti tecnologici e processi innovativi.
Grazie alla partecipazione dell'Università degli Studi dell'Aquila e alla partnership con la società abruzzese Elleacall, il nuovo centro diventerà un polo di interscambio di competenze ed esperienze tra la ricerca accademica e il settore industriale delle imprese, anche attraverso il coinvolgimento di un network di PMI del territorio aquilano e abruzzese.

La dimensione internazionale di questo progetto consentirà inoltre di accrescere competenze e professionalità in una logica di sviluppo del territorio promuovendo la competitività del sistema Paese in Europa e nel mondo.

"L'innovazione e la ricerca continua dell'eccellenza sono parte fondamentale dei nostri valori d'impresa e in questa direzione investiamo risorse e competenze. Il Centro di Ricerca dell'Aquila, realizzato con il coinvolgimento della locale Università e la partnership con un'azienda del territorio, svilupperà progetti a livello internazionale e già in questi primi mesi di avvio delle attività sta iniziando ad essere considerato un polo di riferimento tecnico-scientifico per Transcom in tutta l'area dell'Europa centro-meridionale" ha dichiarato Roberto Boggio, General Manager della regione centro e sud Europa ed Executive Vice President di Transcom Worldwide.

"L'agenda strategica dell'Università dell'Aquila considera l'ateneo come un laboratorio sociale aperto e i progetti di ricerca applicata in collaborazione con il sistema imprenditoriale sono un punto fondamentale della nostra programmazione" ha dichiarato la Prof.ssa Paola Inverardi Rettrice dell'Università degli Studi dell'Aquila. "Tra gli obiettivi che ci prefiggiamo rientra quello di rafforzare questa rete di collaborazioni e la partnership con Transcom nel progetto LeonarDo 2.0.14 è perfettamente in linea con questa visione strategica: siamo convinti che produrrà benefici in termini di capacità tecnologica al servizio dello sviluppo locale e territoriale".





Vedere video


L'Aquila, 27 marzo 2015

 

0