Eudata 2017
Datacontact Smart
Offerta BPO 2017

LiveHelp

Awards UE 2016
Ennova agent 2.0
Phonetica a Forlì
Workshop Assist

Utility Day 2015
Datacontact Bike
Assist Academy
Rischio social
Trascom LeonarDo
Presentazioni 2015
CallCenterNet
Call Business

Iniziative 2014
Getaline - BonPrix

Call & Call Casarano
Abramo Family Day
DHL Open Day
Datacontact 2014
WeLikeCRM
Chorally
Aziende Member

Outsourcer Member
XEROX
RBS
Randstad Awards
Servizio Clienti TIM
Datacontact X
QVC Italia


Casi 2009-2011
Cariparma
Enel Energia
Che Banca!
Giornali aziendali
Relazioni 2006-2008

Fiat G. Automobiles
Mastercom
Call World
Arca Inlinea
Banca Reale
Gruppo MPS

Raccolta CaseStudy
CASE STUDY 2006
Convention 2006

Pubblica Amm.ne
Transcom CMS
Wolters Kluwer

Elliot

S.IN.T.

VISITE CMMC 2005
Abramo CC

Datacontact

CASE STUDY 2005
TSF
Atesia
Posteitaliane
3g
BMW
Metasistemi
Comune di Roma
Acquedotto Pugliese
3 Mobile Video Co.
Transcom Aquila
Acea Roma
Finconsumo B.
Call & Call
DHL
CONSIP
Mediaservice
B2win

CASE STUDY 2004
DeS
Rasbank
Comdata
INPS
Cims
Sepa
Answers
Banco PVN
In-Action
Telic-Datel

IN ITALY:
Sykes Italy
Transcom - Lecce

ALTRI CASE STUDY
Advert
Alter Ego
Banca Primavera
B. Antonveneta
DeAgostini
Contact Centre
Inter Partner Ass.
Finanza&Futuro
Opera Netcenter
Mediacall
AEM Service
SSB
Unipol Sertel
Csi Piemonte
InTouch
Waycall Assistance
Contacta
BTicino
Bon Prix
Secondamano
Project Automation
Monte Paschi Siena
Viking Office P.
Intesa SpA Siena
Quercia Software
Pronto Assistance S.
Com.net
We@service
PhonEtica
Oliweb
Datacontact
Omniatel

Osservatorio siti
Assicurazioni on-line
Network Acroservizi
Ricerca Eurisko
Visita a Palermo
Banche on-line
"Amici" CmmC
Grand Prix 2001
Callcenter e isole
Apre Atento Italia
Caso Kalliope
Caso Telesurvey
Caso Dun&Bradstreet
Caso Acroservizi
Caso Fiditalia
Caso Sisal
Caso Amì
Caso Targa Services
Caso Omnitel
Caso Wind
Caso Banca Intesa
New cases
Case History

Presentazioni MM

Dossier Banche
Premesse tecnologiche

Premesse di marketing
Premesse organizzative
  
Utility Day 2015 - Tavola rotonda
Milano 14 ottobre 2015 - Convegno IIR
Come Migliorare il Customer Journey e il Brand Engagement


Sono molte le sfide che le aziende del settore si trovano ad affrontare.
Nello specifico si è ricordata l’integrazione dei canali di relazione, per favorire una customer experience omnichannel, e l’allineamento dei messaggi ai clienti sempre connessi.
Nel seguito alcuni appunti derivati dall'interessante tavola rotonda, coordinata da Mario Massone di CMMC.

Daniela Leotta
Head of Customer Care and Experience E.ON
Ha illustrato cosa intende per Customer Journey e come esso attraversa i singoli processi e i silos organizzativi. Inoltre ha fatto riferimento alle sue esperienze per migliorare il CJ e a quali risultati sono stati ottenuti. Mentre il cliente richiede interazioni più semplici l’organizzazione cambia e nasce il responsabile del Journey, che si prevede potrà affiancarsi e superare le funzioni tradizionali, dalle vendite al marketing.

Giovanni Lovat
Senior Director Simon-Kucher & Partners
Ha fatto cenno ai modelli organizzativi delle Utilities per gestire il Customer Journey, per loro definizione trasversali alle funzioni. Ha parlato dei modelli possibili in relazione a livelli di maturità crescenti. Strettamenti collegati a questo aspetto ci sono i KPI da utilizzare per misurare gli obiettivi in termini di CE. Inoltre, con la nuova offerta di prodotti e soluzioni per l’efficienza energetica ha evidenziato come stia cambiando la complessità del CJ.

Emiliano Lorenzoni
Responsabile Sviluppo Innovazioni Hera Comm
Ha fatto riferimento alle iniziative di CX di recente introdotte con una ricerca strutturata (es. focus group) su cosa il cliente pensa realmente dell’azienda e ha preannunciato l’apertura di nuovi canali di contatto, dalla App alla chat.

Donatella Squellerio
Direttrice Marketing Liquigas
Ha parlato della fase di Customer Engagement e di come il servizio da loro offerto richieda soprattutto una particolare attività di personalizzazione. Per andare oltre la percezione di commodity, tale personalizzazione parte dalla formulazione di pricing specifici.

Tonino Bellini
CX Senior Sales Consulting Manager Oracle
Ha illustrato il Customer Journey del cliente, come viene tracciato il comportamento del cliente e come rilevare la CX attraverso l’impiego di piattaforme e applicazioni di data manager.

Gabriele Piva
CEO Teleperformance Italy
La Omnicanalità vista da un PBO multinazionale. Come si raggiunge l’integrazione tra customer care e digital e che effetto ha sul Customer Journey. Ha parlato del ruolo svolto come full outsourcer per le aziende clienti. In particolare, con l’analisi delle fasi critiche nel CJ per intervenire preventivamente su cliente e ridurre i tassi di churn.

La tavola rotonda si è conclusa con uno scambio di pareri su cosa potrà accadere nel 2018, con la prevista abolizione del mercato a maggior tutela. Cosa accadrà alla CJ? Quali le sfide per Utilities?

Premessa. Nell'attuale fase in Italia, soprattutto sotto la spinta di Enel Energia, si sta affermando un modello di business che prevede che le Utilities sfruttino il proprio brand e la relazione con il cliente per incrementare i ridotti margini delle commodity offrendo prodotti e soluzioni di efficienza energetica oltre che servizi assicurativi. Tutto ciò
introduce una dimensione completamente differente in termini di CE, in quanto si tratta di prodotti nuovi per le aziende del settore e che richiedono un CJ costruito sulla omnicanalità, che va dalla valutazione iniziale, alla visita presso il cliente, alla scelta, al sopralluogo e all’installazione.

Per i panelist i cambiamenti al 2018 saranno importanti.
Si prevedono M&A, mentre saranno via via più chiare le fasi di sviluppo della liberalizzazione.
Quello che é certo é che si dovrà lavorare molto sulla fiducia dei clienti.

 

0